Scopo dell'Associazione

L’Associazione, che non ha scopo di lucro e non ripar­tisce utili opera nell’interesse generale degli operatori del­le professioni sanitarie, con particolare attenzione alle per­sone fisiche e/o giuridiche che svolgono professionalmente ed in via predominante e costante attività volte alla correzione e misurazione delle deficienze uditive degli audiolesi, me­diante protesi acustiche e/o che producano o svolgano commer­cio di presidi che proteggono l’udito dal rumore, si propone di: 
 
- promuovere e tutelare gli interessi morali, sociali ed eco­nomici nei confronti di qualunque organismo, sia pubblico che privato; 
- favorire le relazioni tra gli associati per lo studio e la risoluzione dei problemi di comune interesse; 
- valutare e risolvere problemi di carattere organizzativo, economico e sociale, sensibilizzando l’opinione pubblica, le Autorità ed i mezzi di informazione sulle problematiche inerenti l’attività delle professioni sanitarie; 
- assistere e rappresentare gli associati nella stipulazione di contratti collettivi nazionali integrativi e/o nella promo­zione di ogni altra intesa o accordo economico finanziario, fatto salvo il disposto dell’art. 1 delia Confcommercio; 
- designare e nominare propri rappresentanti o delegati in en­ti, organi o commissioni ove tale rappresentanza sia richiesta o ammessa; 
- promuovere servizi di assistenza specifica di interesse per gli associati, nonché favorire la formazione professionale de­ gli operatori aderenti; 
- istituire un Comitato Scientifico composto da esperti di settore per attività di ricerca e sviluppo; 
- organizzare eventi, convegni, conferenze, dibattiti; 
- organizzare corsi per la formazione professionale continua anche su piattaforme on-line (corsi FAD) attivandosi per otte­nere, anche a mezzo di provider esterni all’associazione, l’accreditamento ECM per la formazione professionale obbliga­toria; 
- proporre e garantire servizi di assistenza legale, sociale, sanitaria, economica, culturale, sportiva, finanziaria ed as­sicurativa, anche attraverso specifiche convenzioni con terzi operatori; 
- assistere e tutelare, anche legalmente, i diritti dei propri associati ; 
- sviluppare attività culturali, di beneficenza e di solida­rietà anche attraverso la raccolta fondi; 
- promuovere e diffondere pubblicazioni e mezzi multimediali, anche periodici, sui problemi delle professioni sanitarie; 
- espletare ogni altro compito che dalle leggi o da deliberato dall’assemblea sia ad essa direttamente affidato.
 
itenfrdeptrues